fbpx

Costellazione Orione

costellazione orioneLa Costellazione Orione, in quanto una costellazione, è una formazione apparente di stelle nel cielo notturno che, da una prospettiva sulla Terra, sembra essere una particolare figura. In realtà, questi pattern sono il risultato della posizione relativa delle stelle nello spazio e dell’angolazione da cui le osserviamo.

Costellazione Orione è una delle costellazioni più riconoscibili grazie alle stelle che formano la sua figura, tra cui le tre stelle della Cintura di Orione ed è visibile soprattutto nelle notti invernali nell’emisfero settentrionale.

È importante notare che le costellazioni non sono necessariamente vicine tra loro nello spazio tridimensionale; spesso le stelle di una costellazione possono trovarsi a distanze molto diverse dalla Terra. Tuttavia, dalla nostra prospettiva terrestre, sembrano formare queste figure riconoscibili.

L’uomo e le costellazioni

Le costellazioni sono state utilizzate per migliaia di anni come punti di riferimento nel cielo notturno per scopi di navigazione, mitologia e astronomici. Le culture di tutto il mondo hanno creato le proprie storie e miti associati alle costellazioni, attribuendo nomi e significati a questi gruppi di stelle.

Alcune delle costellazioni più famose includono l’Orsa Maggiore, l’Orsa Minore, Orione e le dodici costellazioni zodiacali.

La pratica di nominare le costellazioni in onore di figure mitologiche o leggende storiche è stata comune nella tradizione astronomica occidentale. Le stelle e le costellazioni spesso prendevano il nome da divinità, eroi o personaggi noti nelle culture dell’antichità, contribuendo così a preservare e tramandare queste storie attraverso le generazioni.

Nel caso della Costellazione Orione, il suo nome deriva dalla mitologia greca secondo la quale Orione era un cacciatore di gigantesca statura e notevole abilità.

Chi è Orione

Orione è una delle costellazioni più riconoscibili e famose del cielo notturno: nella mitologia greca, Orione era un cacciatore di gigantesca statura e notevole abilità.

Figlio di Poseidone, il dio del mare, e della principessa Euriale, la nascita di Orione fu un evento straordinario poiché si dice che sia nato dalla terra.

Crescendo, Orione divenne noto per la sua abilità nella caccia e veniva spesso descritto come un gigante armato di un bastone. Addirittura, alcune versioni affermano che era in grado di camminare sull’acqua senza affondare.

Uno degli aneddoti più famosi associati al personaggio di Orione riguarda la sua relazione con le Pleiadi, un gruppo di sette sorelle stellari: secondo la leggenda, Orione iniziò a inseguire le Pleiadi, e Zeus, il re degli dèi, per proteggerle, le trasformò in stelle, dove Orione continua a inseguirle nel cielo notturno.

La leggenda narra inoltre che Orione fu ucciso da uno scorpione gigante inviato dalla gelosia di Artemide, la dea della caccia e che, in seguito, sia Orione che lo scorpione furono collocati nel cielo come costellazioni rivali. Infatti, Orione si trova a sud dello Scorpione, quindi non appaiono mai contemporaneamente nel cielo notturno.

Costellazione Orione, come riconoscerla

La costellazione di Orione sorge ad Est intorno a mezzanotte ma, secondo il luogo di osservazione, il suo aspetto e il suo moto apparente nella volta celeste possono essere molto diversi: in Italia la figura di Orione sorge in posizione eretta e la sua traiettoria va a culminare nel cielo in direzione Sud (figura di sinistra).

Nell’emisfero Sud, dove spesso si trova la Nave Scuola Vespucci durante la sua navigazione annuale, Orione sorge coricato e si muove capovolto sulla volta celeste verso Nord.

Cieli sereni

Paolo Giannetti

Per ricevere ogni settimana le novità sui prodotti, le iniziative e gli sconti dell’Armadillo Editore, iscriviti alla nostra newsletter: